Caratteri

Le Rubriche

Sono tante, ma tutte belle!

Le nostre creazioni

Caratteri è anche un blog, che tenta di tracciare una mappa della narrazione.

Vorremmo che i nostri articoli non fossero qualcosa da leggere e dimenticare come relitti di barche tra le correnti dei fiumi sottomarini, ma, che disegnassero una cartina e un sentiero, (per vie dirette o nascoste), attraverso le possibilità, i confini e le estremità della narrazione, attraverso le forme, le tecniche e le sperimentazioni di questa antica magia che è raccontare.

Con Caratteri vogliamo cercare di prendere posizione, scoprire insieme a voi, di dare una prospettiva particolare e personale, di porre delle domande e di tentare delle risposte su cosa significhi e che valore abbia “Raccontare”, adesso.

“Narratività*” significa aprire un dibattito sulla Narrazione e non offrire scheletri, che rimangano tali, ma rimpolparli di sangue, organi, nervi e ossa. 

Prendete parte al dialogo e inviateci le vostre risposte (c’è una rubrica apposita).
E se volessi scrivere per voi e farvi proposte?

Puoi e sei  benvenut*! E trovi tutti i nostri contatti qui!

Bottega

Immaginate di entrare in una bottega, negli antri scuri e legnosi del laboratorio di un mastro. Immaginate di osservarlo mentre pondera, mentre le sue mani nodose scavano trucioli dal legno.
Bottega” vi porta in un cammino che osserva la narrazione come un mestiere artigianale, pratico, fisico, faticoso: fatto di tentativi e apprendistato, come della mano unica di ogni artefice.

Da cosa nasce un racconto, una forma, un personaggio?

Scoprirete le suggestioni, le occasioni, i pensieri da cui nascono le narrazioni di ogni numero di Caratteri. Benvenuti nella tana del mastro, del lupo e delle chimere.

Scomodi Caffè

Odio la mattina presto. 
Forse perché ho visto l’alba troppe volte, schiava dei mezzi, dei chilometri e degli orari, delle corse a stomaco vuoto perché i sussulti dei fossi erano frecce alle mie viscere già compromesse.

Odio la colazione, tutto ciò che ci gira attorno, tra cui l’ostentata capacità che alcuni soggetti hanno di parlare e stilare elenchi di buoni propositi, spese ben calcolate, ottimi pronostici: è uno dei momenti che più mi fiacca e annichilisce, già dall’inizio della giornata, sarà il freddo, la puzza di sonno che aleggia in casa, il mondo che brulica, là fuori, di sguardi cavi e occhi gonfi…

Scomodi caffè nasce dunque dal pomeriggio infuocato o dalla notte fonda, quando non ha senso distinguere cosa è reale e da cosa è invece pura supposizione, un atto scorretto verso il tempo.

Queste le loro storie, i caffè che non ci prenderemo mai assieme.

Tè alla Menta

Tè alla menta è prima di tutto un luogo.

Poi, è la rubrica discorsiva di Caratteri, che ricrea lo spazio intimo di un salone e dei discorsi intorno a una tazza di tè.

La sua forma è la conversazione, il suo oggetto l’esplorazione e il confronto sulla Narrazione, sulle sue forme, sui suoi spazi, sulle sue costruzioni; il suo mezzo è la parola e l’ascolto, la domanda che la guida è:

“Cosa significa Raccontare?”, in un cammino verso i larghi, indefinibili orizzonti de
l Narrare.